News

Nautica e sostenibilità

Storie
metodo infusione scafi

La nuova frontiera dei Gozzi Green

Navigare in modo sostenibile significa salvaguardare il mare e l’ambiente. Oggi è possibile anche nel mondo  della nautica.

Un approccio più etico è la missione che il Cantiere Mimì ha saputo perseguire con successo. Lo storico Cantiere nautico, infatti, grazie allo studio ed alla ricerca di metodi e materiali innovativi è riuscito con successo nell’impresa di realizzare Gozzi e scafi in vetroresina con un metodo all’avanguardia: quello “ad infusione”, considerato il migliore in assoluto per la costruzione di scafi in vetroresina e oggi applicato dai migliori cantieri al mondo.

Ma vediamo nel dettaglio in cosa consiste questa metodologia e che vantaggi apporta dal punto di vista delle performances delle imbarcazioni (come i gozzi) e del rispetto per l’ambiente.

Ciò che distingue il metodo dell’infusione da quello manuale è la lavorazione dei tessuti di rinforzo e delle anime a secco per poi far affluire, infondere appunto, la resina in un tempo successivo che, occupando il vuoto che si è creato, viene distribuita direttamente nei laminati in maniera impeccabile.

Con questa tecnica si guadagna in peso e resistenza ottimizzando la quantità di resina e privilegiando così i rinforzi. Le emissioni di solvente sono ridotte in modo significativo, assicurando una produzione più ecologica.

La lavorazione dei gozzi Mimì con il processo ad infusione ha permesso di ottenere anche importanti risultati dal punto di vista della sicurezza degli operatori, che svolgendo le fasi di stesura dei materiali a secco, senza il coinvolgimento della resina, non vengono a contatto con le esalazioni di sostanze volatili nocive .

Grazie al metodo ad infusione gli scafi in vetroresina dei gozzi, avranno un composito dalle caratteristiche performanti, una riduzione del peso, un corretto rapporto resina/fibra. Inoltre lo spessore sarà costante e senza inclusioni d’aria. Le proprietà meccaniche del laminato saranno migliori grazie alla compressione uniforme esercitata dal sacco di vuoto.

L’imbarcazione richiederà motori meno potenti con conseguente risparmio economico per il cliente e a vantaggio dell’ambiente per le ridotte emissioni di Co2 nell’atmosfera.

Il Cantiere Mimì, rinnova ogni giorno il suo autentico amore per il mare producendo barche a basso impatto ambientale.

Condividi questo Articolo

← Torna alle news
https://gozzimimi.it

Ruota il tuo smartphone.
La tua esperienza utente sarà più confortevole.